Impesa di pulizie CarraImpesa di pulizie Carra

Prezzi Impresa di Pulizie Milano

Quanto costa un’impresa di pulizie?

In molti ci contattano chiedendoci il listino prezzi della nostra impresa di pulizie o un preventivo telefonico in base ad una descrizione sommaria.

Le imprese di pulizia serie non vi forniranno mai un listino prezzi o dei preventivi di pulizia professionale per telefono senza aver prima fatto un sopralluogo dell’immobile. In questo articolo cercherò di spiegarvi come mai non sia possibile telefonicamente comunicarvi alcun prezzo. Per noi professionisti del settore è necessario visionare l’appartamento, l’ufficio o qualunque immobile da pulire per proporvi il giusto prezzo in base alle vostre necessità. Solo a seguito di un sopralluogo si può comprendere lo stato dell’ambiente da pulire e concordare insieme a voi la tipologia degli interventi da effettuare garantendovi le tempistiche corrette di realizzazione dei lavori.

Il prezzo di un’impresa di pulizie è infatti da considerarsi variabile in base a diversi fattori. Vediamoli insieme.

Prezzi Impresa di Pulizie: appartamenti (privati)

Può essere necessario rivolgersi ad un’impresa di pulizie quando si acquista una nuova casa ed è quindi opportuno una sanificazione profonda di  tutti gli ambienti. Oppure nel quotidiano è sempre un buon investimento rivolgersi a dei professionisti, per servizi occasionali (pulizie di fino) o regolari per diversi giorni a settimana. Questo consentirà di risparmiare una notevole mole di lavoro che ci consentirà di dedicare più tempo a noi stessi ed alle nostre famiglie.

I “Prezzi Impresa di Pulizie per appartamenti” variano in base ai seguenti fattori, da tenere in considerazione durante il sopralluogo gratuito e senza impegno, che l’impresa richiede prima di definire il preventivo:

a) Dimensioni in mq delle superfici da pulire: più grande è un appartamento e più tempo sarà necessario per pulirlo.
b) La quantità di mobilio di presente: se nella casa è presente una grande quantità di mobili verrà richiesta una maggiore attenzione.
c) Le condizioni dell’immobile: ci si può trovare nei casi in cui l’immobile è completamente vuoto perché appena venduto ma, magari in quei casi si tratta di un post-cantiere. In questo caso il lavoro da svolgere è più pesante poiché bisogna aspirare tutta la polvere del cantiere, che apparentemente non si vede, va igienizzato profondamente, pulite tapparelle ed infissi anche da vernice, puliti gli zoccolini delle porte,… Tutti lavori di precisione ed attenzione che necessita un appartamento che è appena stato consegnato dopo un cantiere aperto.
d) Numero di persone che risiedono in casa.
e) Tipo di pavimentazione (moquette, laminato, gres…).
f)  Numero di camere da letto ed il numero dei posti letto di ciascuna.
g) Dimensioni e quantità delle finestre e come si possono raggiungere.
h) Numero dei servizi igienici
i) Presenza di bambini e di animali domestici
l) Tipologia di intervento richiesto (ordinario o straordinario) : il prezzo subirà variazione a seconda della quantità di sporco da rimuovere.
m) Lavori specifici richiesti dai clienti (pulizia delle persiane o tapparelle, cantina o garage eventualmente da pulire,..): a seconda delle proprie necessità il prezzo andrà a variare di molto. Allo stesso modo il costo per una disinfestazione sarà diverso di un semplice intervento di pulizia.

n) La zona nella quale è ubicata l’impresa di pulizie: a seconda se l’azienda si trovi al nord, centro o sud italia le tariffe varieranno sensibilmente.
o) L‘impiego o meno di macchinari industriali.
p) La frequenza del servizio: una tantum o periodica

Prezzi Impresa di Pulizie: uffici

La stessa cosa vale per i prezzi dell’impresa di pulizie per gli uffici.

Ecco quali sono le variabili :

a) La Dimensione in mq dell’ufficio.
b) Il Numero dei dipendenti.
c) Il tipo di pavimentazione (moquette, terracotta, gress, etc.).
d) La posizione delle postazioni, pc, eventuali attrezzature o elettrodomestici,…                                                                    e) Il Numero dei bagni.
f) Il numero delle finestre.
g) Quantità e posizione delle prese elettriche.
h) Le ore durante le quali può avvenire il servizio
i) Frequenza del servizio: una tantum o periodica

A fronte di quanto detto saremo quindi lieti di ascoltare le vostre esigenze individuali ed in base alla vostra disponibilità organizzare un sopralluogo gratuito e senza impegno. I nostri prezzi sono competitivi ma senza compromessi sulla qualità. Il nostro personale è sempre disponibile e professionale in grado di garantire un ottimo servizio.

Se siete in dubbio non esitate a chiamarci, vi potremo dare suggerimenti in base alle vostre necessità ed accorgimenti per la pulizia e la manutenzione dei vostri ambienti.

Chiamateci nell’attesa dei prossimi consigli sul nostro blog.

Alessandro Carra.
Impresa di pulizie Carra

Come scegliere un’impresa di pulizie affidabile

Scegliere la tua impresa di pulizie

Mi permetto in questo brevissimo articolo di dare alcuni consigli su come scegliere la tua Impresa di Pulizie. E’ infatti necessario considerare i bisogni e le necessità della propria azienda, nonchè gli obiettivi che volete raggiungere. Per un negozio, la cui vetrina è il suo biglietto da visita, avere delle vetrate perfettamente pulite e senza aloni comunica al cliente potenziale un’immagine ben diversa se decidesse di trascurare questo dettaglio o si dovesse avvalere di un servizio che non dovesse dare gli stessi risultati soddisfacenti e non essere quindi professionale. La stessa cosa vale per un bar o un ristorante la cui igiene è fondamentale all’occhio dei suoi clienti. Infine  chi non vorrebbe vivere in un condominio veramente pulito e sicuro anche per i propri bambini?!?!?!

I nostri consigli per scegliere un’impresa di pulizie sono i seguenti:

  • Se non avete grosse necessità, potete cercare un’impresa di pulizie di piccole dimensioni che vi darà più attenzioni e sarete più seguiti e tutelati. Potete parlare direttamente con il titolare dell’azienda che nella maggior parte casi è presente fisicamente e di conseguenza supervisiona direttamente e personalmente il lavoro.
  • Non fidatevi della solita impresa che vi promette “mari e monti” a basso prezzo. Garantire un servizio di qualità implica dei costi per l’impresa, come in tutti i settori economici, che vanno compresi e che vi aiutano a capire il valore del servizio offerto.  
  • Non fidatevi del solito “venditore” senza esperienze concrete, ma che abbia semplicemente deciso di investire il suo capitale in questo settore. Fidatevi di chi ha iniziato lavorando sul campo, rimboccandosi le maniche e che ha potuto in un secondo momento insegnare la sua esperienza personale ai suoi collaboratori.
  • Scegliete un’impresa di pulizie che abbia un’assicurazione, obbligatoria per legge.
  • Scegliete un’impresa di pulizie che offra un servizio adeguato di assistenza ai suoi clienti: che sia sempre aperta, che abbia un responsabile rintracciabile in caso di emergenze, dei tempi di risposta rapidi ed immediati.
  • Il passaparola è la miglior cosa per trovare l’impresa che fa al caso vostro. Chiedete ad altri professionisti del settore a quali imprese di pulizie si rivolgono. Se conoscete qualcuno che è soddisfatto dell’impresa che usa, chiedetegli tutte le informazioni sulla qualità del lavoro e sulla professionalità e puntualità degli impiegati. Altrimenti chiedete all’azienda stessa le sue referenze, che saprà indicarvi senza problemi, soprattutto se è da diverso tempo nel mercato. 
  • Qualità-prezzo: ormai è uso comune chiedere diversi preventivi prima di scegliere. Nella scelta decisiva dovete verificare diversi fattori, infatti molte imprese di pulizie vi offriranno servizi a prezzi molto bassi, quasi impossibili per essere veri. Rischiate che le imprese che chiedono meno non siano assicurate oppure che abbiano del personale non qualificato e non in regola. Le imprese di pulizie di qualità investono tempo e denaro, perciò considerate che la qualità si paga.
  • Infine l’impresa di pulizie dovrebbe comunicarvi una lista di compiti con tutti i dettagli delle operazioni, verifica che ci sia tutto quello che richiedete e condividi le tue richieste. È importante sapere quali servizi sono inclusi nel prezzo pattuito, quanto costano eventuali servizi straordinari, quali servizi aggiuntivi offre, quali compiti saranno svolti e con quale cadenza periodica.

Continuate a seguire il nostro blog, altri consigli verranno pubblicati a breve. Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci, siamo a vostra disposizione per rispondere ad ogni vostra domanda, o curiosità. 

Alessandro Carra
Impresa di pulizie Carra

Cosa incide sui prezzi dei servizi di un’impresa di pulizie?

Cosa incide maggiormente sui prezzi dei servizi di un’impresa di pulizie?

In quest’articolo l’Impresa di pulizie Carra proverà a spiegarvi le variabili che rientrano nella formulazione dei prezzi di un preventivo per un servizio di pulizie .

Spesso mi capita che molti clienti mi contattino richiedendomi prezzi e preventivi via internet o telefonicamente. Mi comunicano solo alcune informazioni che loro ritengono utili, senza darmi la possibilità di effettuare un sopralluogo, per me assolutamente fondamentale per valutare e stilare un’offerta quanto più possibile dettagliata e completa, nonché idonea alla loro necessità.

In quest’articolo ci terrei infatti a voler spiegare che la nostra impresa di pulizie per definire i propri prezzi e stilare un preventivo necessita di effettuare un sopralluogo per verificare di persona lo stato dell’immobile, le condizioni, i lavori da svolgere ed i bisogni del proprio cliente.

L’importanza del sopralluogo per determinare il prezzo di un preventivo di un servizio di pulizie

Per avere il prezzo più veritiero possibile serve una visita sul luogo perché solo un occhio esperto potrà verificare eventuali varianti che implicano la determinazione del prezzo finale.

Oltre alla grandezza dell’appartamento o dell’immobile, entrano in gioco altri fattori che solo un professionista è in grado di valutare e può farlo attraverso un sopralluogo per noi gratuito e senza impegno. Ci tengo a precisare che ciò non comporta eventuali ritardi nell’esecuzione del lavoro, in base alle vostre necessità di consegna. E’ opportuno accordarsi per tempo su orari e modalità ed il tutto verrà effettuato senza alcun ritardo in base al lavoro che sarà necessario svolgere.

Quali sono gli elementi che incidono maggiormente sulla determinazione del prezzo di un preventivo di un servizio di pulizie

Solo in seguito ad un sopralluogo la nostra impresa di pulizie in grado di definirne il prezzo con un preventivo completo e corretto.

Gli elementi che incidono maggiormente sul prezzo del preventivo di un servizio di pulizie sono: la durata del lavoro, le condizioni e lo stato in cui si trova l’immobile da pulire, verificabile solo di persona, di conseguenza il numero di persone addette al servizio, le tempistiche e la quantità di prodotti igienici professionali che serviranno, nonché la strumentazione da utilizzare.

Vediamo alcuni esempi.

Ad esempio, per un preventivo per le pulizie domestiche di un’abitazione privata occorre verificare la grandezza dell’immobile, il numero di stanze da pulire, se l’appartamento è vuoto oppure ammobiliato, le condizioni di pulizia attuali, la tipologia di interventi di pulizia da effettuare che si richiedono, la frequenza d’intervento, la durata del contratto, la richiesta di utilizzo di macchine ed attrezzature per specifici interventi.

Se invece si richiede un preventivo per la pulizia di un condominio occorre verificare il numero di scale, di piani, pianerottoli, se è prevista la pulizia del portone d’ingresso, vetrate e numero di vetrate, dell’ascensore, delle zone di accesso ai garage e di altre parti comuni, se si richiede il servizio di rotazione sacchi dell’immondizia, portierato, o altri servizi accessori che andranno a comporre il mansionario, l’attuale condizione del condominio per verificare eventuali interventi di fino prima di iniziare il lavoro.

Se si richiede un preventivo per la pulizia di uffici o negozi occorre verificare, oltre ai metri quadrati dei locali da pulire ed alla frequenza con cui vanno effettuati i lavori, anche le eventuali mansioni specifiche da eseguire come ad esempio la pulizia dei monitor dei pc e l’igienizzazione di bagni pubblici.

Ci tengo infine a precisare che il nostro personale è regolarmente assunto, specializzato nell’utilizzo di attrezzature e prodotti di prima qualità specifici per soddisfare tutte le necessità dei nostri clienti. Anche questo aspetto è un elemento importante da tenere a mente nella scelta di un’impresa di pulizie.

Se avete bisogno di un’impresa di pulizie per il vostro condominio, ufficio o casa a Milano, provincia, Monza e Brianza, non esitate a contattarci. Metteteci subito alla prova. e avete bisogno di un’impresa di pulizie per il vostro condominio, ufficio o casa a Milano, provincia, Monza e Brianza, non esitate a contattarci. Metteteci subito alla prova.

Il sopralluogo ed il preventivo sono gratuiti e senza impegno.

Alessandro Carra

Impresa di pulizie Carra

Impresa di pulizie Carra

Come scegliere un’impresa di pulizie uffici – Milano e Provincia

Come scegliere un’impresa di pulizie per i propri uffici a Milano e Provincia

La pulizia degli uffici, dove le persone trascorrono la maggior parte del proprio tempo, richiede accuratezza e molta attenzione. Prima di tutto è una questione di immagine se si ospitano clienti ma soprattutto è fondamentale la salvaguardia della salute delle persone che ci lavorano. E’ infatti importante igienizzare gli ambienti garantendo la massima qualità per la sicurezza dei propri lavoratori. Per questo motivo è fondamentale scegliere un partner di fiducia, serio e competente, che svolga la pulizia dei vostri uffici scrupolosamente, senza trascurare alcun dettaglio.

Quali fattori valutare nell’impresa di pulizie uffici:

  • E’ bene affidarsi ad un’impresa di pulizie presente sul mercato con esperienza pluriennale ed una solida organizzazione. Spesso la grandezza dell’azienda non è un elemento determinante. Molto più importante la sua capacità organizzativa e di conseguenza la sua professionalità. Se non avete grosse necessità, anche un’azienda di pulizie di medio-piccole dimensioni vi saprà dare molte più attenzioni e sarete più tutelati e seguiti. Potrete chiamare direttamente il titolare dell’azienda che sarà presente e supervisionerà direttamente e personalmente tutti i lavori dei propri operai con un supporto notevole.
  • Scegliete un’impresa di pulizia che offra un servizio adeguato di assistenza ai clienti: sempre aperta, che abbia quindi un responsabile rintracciabile in caso di emergenze, dei tempi di risposta rapidi ed immediati.
  • Valutate l’ottimo rapporto qualità-prezzo: diffidate di preventivi troppo bassi, rischiate che le imprese che vi offrono queste super offerte abbiano personale non in regola e non qualificato, o non siano assicurate. Le imprese di pulizie di qualità investono tempo e denaro. Garantire un servizio di qualità implica dei costi per l’impresa, come in tutti i settori economici, che vanno compresi e che vi aiutano a capire il valore del servizio offerto.
  • Affidatevi ad un’impresa seria e competente che si avvalga di personale altamente qualificato e preparato. Assunto in regola e soggetto a continui corsi di aggiornamento.
  • Appoggiatevi ad una ditta di pulizie che prediliga l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia, sempre più efficienti per ottimizzare il lavoro e raggiungere dei risultati più che soddisfacenti.
  • Scegliete un’azienda di pulizie che abbia un’assicurazione, obbligatoria per legge.
  • Referenze: il passaparola è la miglior cosa per trovare la tua impresa.
  • Infine nello specifico, per il servizio di pulizie uffici, valutate imprese di pulizia versatili dal punto di vista delle fasce orario di intervento: considerando che si richiederà di intervenire quando gli ambienti sono vuoti, valutate che l’impresa sia disposta ad intervenire nelle prime ore del mattino oppure la sera, quando negozi ed uffici sono chiusi. Su questo aspetto torna di fondamentale importanza la fiducia, affidarsi ad un partner affidabile è fondamentale, poiché bisognerà consegnare le chiavi a professionisti che si avvalgono di operai onesti e di fiducia.

Come opera l’impresa di pulizie uffici:

  • Un’impresa di pulizie seria prima di tutto vi richiede un sopralluogo, gratuito e senza impegno, presso gli uffici. Il sopralluogo è necessario per potervi conoscere, verificare le vostre effettive esigenze e verificare di persona il vostro ufficio e le condizioni e lo stato in cui si trova. E’ imprescindibile per programmare un intervento mirato ed efficace che possa soddisfare le vostre necessità.
  • In base a ciò verrà infatti stilato un preventivo personalizzato assolutamente gratuito in cui verranno definite attività, eventuale periodicità dei lavori, mansioni extra, e relativi costi. Il rispetto di tale accordo è punto importante e fondamentale di un’azienda seria dalla quale non avrete sorprese al termine dei lavori.

Continuate a seguire il nostro blog, altri consigli verranno pubblicati a breve.

Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci, siamo a vostra disposizione per rispondere ad ogni vostra domanda, o curiosità.

Per un preventivo ed un sopralluogo gratuiti e senza impegno, chiamateci, siamo a vostra disposizione. Metteteci alla prova.

Alessandro Carra
Impresa di pulizie Carra

Come pulire le fughe dei pavimenti

I pavimenti sono il biglietto da visita delle nostre case ed uffici. Nonostante una pulizia periodica, vediamo che tra le fughe si accumulano sporco, batteri, muffa e residui che le rendono nere ed antiestetiche. In questo articolo impareremo infatti come pulire le fughe dei pavimenti. Vedere un pavimento con le fughe nere trasmette un aspetto trascurato all’ambiente che non si vuole comunicare ad ospiti od addirittura clienti. Un pavimento che sia perfettamente pulito richiede una corretta manutenzione affinché infonda un’immagine chiara di pulizia ed ordine.
Come possiamo quindi pulire le fughe dei pavimenti? Generalmente si pensa sempre che l’unica possibile soluzione sia la candeggina. Esistono invece altre soluzioni efficaci ma assolutamente naturali nel pieno rispetto ambientale.
Anche in questo caso, consiglio sempre prima di usare questi rimedi, di fare una prova su una piccola porzione di pavimento non visibile in modo da testarli. Potrebbero infatti non essere indicati su alcuni pavimenti come marmo, cotto o altri materiali particolarmente delicati.

COME PULIRE LE FUGHE CON IL BICARBONATO

Il bicarbonato è sempre un prodotto da avere in casa ed alleato principale per la pulizia. Prodotto utilissimo anche in questo caso per pulire le fughe annerite dei pavimenti.
Preparate una soluzione abbastanza densa con :
1/2 tazza di aceto bianco
½ limone spremuto
100 ml acqua di acqua calda
200 gr bicarbonato
Spalmate il composto e lasciatelo agire per una ventina di minuti per ammorbidire i residui di sporco. Sfregate con una spazzola da bucato molto dura o con lo spazzolino da denti che utilizzate per i lavori domestici. Rimuovetelo completamente asciugando subito dopo la superficie.

COME PULIRE LE FUGHE CON L’ACETO

L’aceto è il rimedio della nonna per eccellenza. Prodotto anche in questo caso utilissimo per pulire le fughe dei pavimenti. Mescolate l’aceto di vino bianco con dell’acqua tiepida in un contenitore spray. Spruzzate la soluzione sulle fughe e lasciatela agire per 15 minuti. Questo metodo è specialmente adatto per il bagno, poiché l’aceto aiuta a prevenire il calcare e la muffa. Anche in questo caso pulite le fessure con l’aiuto di una spazzola o spazzolino per eliminare lo sporco incrostato. Risciacquate, lavate il pavimento e lasciate asciugare.

COME PULIRE LE PIASTRELLE CON IL VAPORE

Il getto di vapore è estremamente efficace per pulire le fughe delle piastrelle.
Se possedete un apparecchio a vapore usatelo assolutamente per questo scopo. Indirizzate il getto di vapore direttamente sulle fughe per pochi secondi. Il calore provvederà a sciogliere lo sporco all’istante. Non dovrete fare altro che rimuoverlo con una spazzola.
Poiché il getto di vapore raggiunge i 100° non usatelo su pavimenti con scarsa resistenza al calore.

Se lo sporco è persiste nonostante i metodi illustrati, allora è necessario un intervento più deciso. A questo punto vi suggeriamo di rivolgervi a ditte specializzate e professionali che sappiano come intervenire in modo mirato anche sullo sporco più resistente.
Per questo motivo non esitate a contattarci per un preventivo gratuito e senza impegno. Siamo a vostra completa disposizione per informazioni ed approfondimenti.
Mi raccomando continuate a seguire il nostro blog, altri suggerimenti e consigli per le vostre pulizie arriveranno presto.
Buona domenica.

Alessandro Carra.

Come pulire il bagno

Alcuni consigli per come pulire il bagno

Online ci sono diverse guide su come pulire il bagno perfettamente in ogni sua parte ma questo articolo vi vuole suggerire solo alcuni accorgimenti per effettuare la pulizia del bagno in maniera veloce ma efficace.

Allora come fare per pulire il bagno correttamente?

La prima regola per risparmiare tempo sulla pulizia del bagno è quella di pulire i sanitari e gli arredi frequentemente in modo da evitare una formazione di eccessiva di polvere, calcare, capelli, ecc… Pulire molto frequentemente il bagno in tutte le sue parti vi permette di risparmiare tempo.

Ecco alcuni consigli utili per velocizzare la pulizia del bagno.

Tenete libero il più possibile il bagno in modo da rendere la pulizia più veloce, molto tempo si perde nello spostare le spazzole, i trucchi, ecc… nonché sono contenitori di polvere e sporcizia.  Sistemate gli oggetti, gli asciugamani e la biancheria negli appositi armadietti.

Asciugate i sanitari (lavandino, bidet e il pavimento dopo la doccia) regolarmente. Questa regola vi permette di risparmiare tempo riducendo la formazione di aloni e calcare sui rubinetti e sulle superfici.

Per asciugare i sanitari basta utilizzare un panno di microfibra umido e strizzato, per i pavimenti del bagno invece serve semplicemente uno straccio per lavare a terra.

Per pulire il WC in ceramica e portarlo al suo splendore iniziale utilizzate il bicarbonato di sodio (si proprio quello da cucina).

Il problema non è come pulire il bagno ma ogni quanto farlo. Per risparmiare tempo, basta solo farlo regolarmente.

In generale, la pulizia di qualsiasi stanza dovrebbe procedere dall’alto verso il basso. Eliminate le ragnatele dagli angoli del bagno e spostate polvere e sporco direttamente sul pavimento, per poi spazzare in un secondo momento. Fate sempre arieggiare la stanza.

Prima di lavare i pavimenti, sbattete i tappetini del bagno, portateli fuori insieme ad altri eventuali oggetti a terra, come il cestino e la bilancia, e passate l’aspirapolvere. Procedete quindi con la pulizia dei sanitari e solamente alla fine lavate il pavimento con un prodotto specifico diluito in acqua.

Per la pulizia di lavandino, vasca, doccia e sanitari è possibile procedere con tre passaggi. Per prima cosa passate una crema detergente adatta a questi tipi di superfici, poi potete procedere con l’anticalcare, su rubinetti e tappi, per poi finire con una spruzzata di un prodotto disinfettante sulle superfici per eliminare germi e batteri.

Non dimenticatevi delle pareti della stanza, di eventuali specchi/vetri (farò un articolo dedicato) e del box doccia.

Continuate a seguirci, presto nuovi articoli saranno pubblicati sul nostro blog.

Alessandro Carra
Impresa di pulizie Carra

Come pulire le persiane, le tapparelle e le veneziane

COME PULIRE LE PERSIANE, LE TAPPARELLE E LE VENEZIANE

Le persiane e le tapparelle raccolgono più sporco di quanto possiamo pensare infatti le intemperie, lo smog e la polvere, si annidano tra le fessure provocando non soltanto odori sgradevoli ma anche incrostazioni che se non rimosse tendono ad indurirsi.


  Vediamo come pulire le tapparelle, le persiane e le veneziane…

Come pulire le PERSIANE

  • 

La prima cosa da fare è eliminare la polvere prima di procedere a qualsiasi operazione, altrimenti si rischia di formare una sorta di poltiglia ancora più difficile da ripulire.
  • Chiudiamo benissimo le persiane e cerchiamo con l’aiuto di una scopa, di eliminare tutta la polvere presente sulla superficie.
 Riapriamo le persiane tenendole basse fino a terra e poi cerchiamo di far entrare le setole della scopa anche tra le fessure.
  • Per lavarle occorre una bacinella colma di acqua tiepida ed uno sgrassatore. Armatevi di molta pazienza perché l’operazione è ripetitiva. 
Possibilmente serve l’aiuto di una seconda persona che si colloca esternamente mentre voi agirete internamente al locale dove si trova la persiana.
  • Con un panno cercate di eliminare lo sporco su tutta la superficie
  • 
Procedete in questo modo fino a quando la tapparella non sarà perfettamente pulita, cambiando molte volte l’acqua.
  • L’ultimo risciacquo effettuatelo con dell’acqua fresca senza l’aggiunta di nessun detergente ed asciugate bene tutta la superficie con degli stracci puliti.

Come pulire le TAPPARELLE

  • Per pulite le tapparelle agite allo stesso modo.
  • Procedete anche aprendo il cassone che le contiene
  • 
Pulite perfettamente anche le scanalature in cui scorrono le tapparelle.
 Utilizzate per questa operazione del comune olio di oliva in cui intingerete un pennellino.
  • 
Infine pulite le cinghie con un panno in microfibra ben strizzato.

Come pulire le VENEZIANE

Le veneziane affinché siano pulite in modo corretto andrebbero smontate completamente e poi messe a bagno nella vasca in acqua e aceto con l’aggiunta di un paio di cucchiai di bicarbonato.

Se questo non è possibile, eliminate prima la polvere da ogni singola striscia e poi passate un panno morbido di microfibra ben lavato e strizzato.
 Se sono molto sporche per lo smog, utilizzate un panno intriso di sgrassatore ed infine risciacquate alla perfezione.

Se questo articolo vi è stato utile continuate a seguire il nostro blog.

Come pulire pavimenti in legno e parquet

CONSIGLI SU COME PULIRE PAVIMENTI IN LEGNO E PARQUET

La pulizia di pavimenti in legno e parquet deve essere eseguita con attenzione e delicatezza, senza ricorrere a detergenti o altri prodotti aggressivi. Il legno, infatti, rischia di rovinarsi facilmente a causa di un eccessivo contatto con l’acqua, con sostanze che potrebbero intaccarlo o con strumenti che potrebbero graffiarlo. Ecco dunque alcuni consigli utili per pulire pavimenti in legno e parquet.

1) Panno in microfibra

Se i vostri pavimenti in legno non sono particolarmente sporchi, potrete evitare di ricorrere ai detergenti ed utilizzare semplicemente un panno in microfibra leggermente inumidito. Immergete il panno in acqua tiepida e strizzatelo molto bene. Passatelo sul pavimento per raccogliere facilmente la polvere e sfregate un po’ di più per rimuovere eventuali macchie. Asciugate il pavimento passando un panno morbido e asciutto.

2) Oli essenziali

Ecco un altro metodo per evitare il ricorso ai comuni detersivi per pavimenti. Si tratta di aggiungere 10 gocce di un olio essenziale a scelta ogni 4 litri d’acqua. Gli oli essenziali svolgono un’azione disinfettante naturale e lasceranno sui pavimenti e nelle stanze un gradevole profumo. Potrete scegliere tra gli oli essenziali di lavanda, tea tree, eucalipto, limone e pino.

3) Detersivo per parquet all’aceto e sapone di Marsiglia

Se volete realizzare un detersivo fai-da-te adatto ai pavimenti in legno e al parquet, versate in 4 litri d’acqua 50 millilitri di aceto bianco e un cucchiaio di sapone di Marsiglia in scaglie. Utilizzate acqua tiepida e mescolate bene gli ingredienti in modo che il sapone si sciolga. Ricordate sempre di strizzare il panno il più possibile prima di passarlo sul pavimento.

4) Detersivo per parquet a base di detergente per i piatti

Se avete a disposizione un detergente per i piatti ecologico, potrete utilizzarlo per preparare un detersivo adatto alla pulizia del parquet e dei pavimenti in legno. In un secchio contenente 4 litri d’acqua versate 30 millilitri di detersivo per i piatti e 100 millilitri di aceto bianco.

5) Tè verde per lucidare

Un rimedio naturale per lucidare il parquet e i pavimenti in legno è il tè verde. Preparate un normale infuso di tè verde utilizzandone una bustina per 500 millilitri d’acqua bollente. Lasciate riposare fino a quando il liquido non si sarà raffreddato. Rimuovete e strizzate la bustina. Utilizzate l’infuso per inumidire il panno con cui luciderete il pavimento.

6) Bicarbonato di sodio

Per rimuovere dal parquet eventuali segni e striature lasciati sulla sua superficie dalle scarpe, ricorrete al bicarbonato di sodio. Cospargete i punti critici con il bicarbonato e spruzzate su di essi una soluzione formata da acqua e aceto in parti uguali. La quantità dipende dalle dimensioni delle aree da trattare. Lasciate frizzare leggermente e passate con uno strofinaccio o con una spugnetta fino a rimuovere i segni.

7) Alcol alimentare

Per rimuovere le tracce di cera dal pavimento in legno o dal parquet è possibile ricorrere a piccole quantità di alcol alimentare (come quello utilizzato per preparare in casa i liquori). Passatelo sulle tracce di cera con un panno fino alla loro rimozione completa. L’alcol alimentare sostituisce i solventi industriali più aggressivi.

8) Olio d’oliva

L’olio d’oliva può essere utilizzato in sostituzione della comune cera per lucidare il parquet. Potrete utilizzarlo puro in piccole quantità da applicare su di un panno, oppure potrete unirlo ad una piccola quantità di vodka, alcol alimentare o aceto di mele (un cucchiaino per ogni cucchiaio di olio d’oliva).

9) Succo di limone

Anche il succo di limone rientra tra i rimedi naturali utili per lucidare il parquet e i pavimenti in legno. Potrete mescolare 1 cucchiaino di succo di limone con 1 cucchiaio di olio d’oliva. Applicate il mix sul pavimento asciutto, dopo aver effettuato la normale pulizia con un panno morbido e non inumidito.

10) Graffi

Su parquet e pavimenti in legno possono facilmente formarsi dei graffi. Per prevenirli non dimenticate di applicare dei feltrini al di sotto delle sedie e dei tavoli della cucina o dei tavolini del soggiorno.

Continuate a seguirci, altri articoli con consigli utili verranno presto pubblicati sul nostro blog.

Come pulire pavimenti in gres porcellanato

Consigli su come pulire i pavimenti in gres porcellanato

Nel post di oggi vogliamo darvi qualche consiglio su come pulire pavimenti in gres porcellanato.

Il gres è un materiale molto diffuso e altro non è che una ceramica a pasta molto compatta con ottime caratteristiche di resistenza all’abrasione e la quasi totale impermeabilità. La sua raffinatezza è data dalla presenza del caolino che gli conferisce l’aggettivo di “porcellanato“.

L’edilizia ha sfruttato questo componente in mille modi, adattandolo a tutti i gusti e a tutte le situazioni. Avremo quindi un gres opacolucidoeffetto legno, poroso, smaltato e così via.

Data la bellezza che conferisce ai nostri ambienti casalinghi, è giusto trattarlo in modo adeguato per conservarlo più a lungo possibile nelle condizioni originarie. Spesso per la pulizia di alcune superfici sarebbe preferibile utilizzare detergenti naturali ma non tutti ne dispongono, per questo ecco qualche accorgimento.

Per pulire il grès porcellanato sarebbe meglio non utilizzare prodotti troppo aggressivi (né troppo acidi, né troppo basici) quindi andateci piano con le dosi, altrimenti rischiate di creare aloni poco estetici sul pavimento.

Vi dico subito che in commercio ci sono detergenti NEUTRI appositi.

Se preferite il “fai da te ecologico” potete versare in 5lt di acqua tiepida 4 cucchiai di bicarbonato di sodio, 8 cucchiai di alcool e 3 gocce di detersivo per piatti.

Se abbiamo problemi di unto utilizzate la soda per il bucato al posto del bicarbonato (3 cucchiai in 5lt di acqua calda).

Per le macchie più persistenti, ricordate che, già la sola acqua è un’ottimo solvente, basta lasciarla un po’ di tempo sulla macchia e vedrete che non ci sarà bisogno di utilizzare panni abrasivi che rovinerebbero irrimediabilmente le nostre superfici di casa.

Se questo articolo vi è stato molto utile, continuate a seguire il nostro blog.