Categories
Consigli per la pulizia della casa

10 consigli per organizzare le tue pulizie di primavera

L’inverno sta giungendo al termine, la primavera è ormai alle porte e le giornate finalmente si allungano. Con l’arrivo della bella stagione è giunto anche il fatidico appuntamento domestico odiato da tutte le casalinghe: le pulizie di primavera!

Questa parola ti mette ansia? Non ti preoccupare, in questo articolo cercheremo di darti qualche consiglio che può esserti prezioso per le tue pulizie straordinarie di casa. Se ciò non dovesse bastare, non abbatterti, l’Impresa di pulizie Carra saprà supportarti con un servizio professionale personalizzato, in base alle tue specifiche necessità.

Le pulizie di primavera sono infatti un’occasione preziosa per effettuare una pulizia di fino, più radicale ed approfondita della tua casa, in modo che le operazioni di pulizia ordinaria dei mesi a seguire risultino più semplici.

Vediamo insieme come rendere più leggere le faccende domestiche. Ecco 10 consigli per te per le tue pulizie primaverili.

1) Programma le tue pulizie di primavera e procedi stanza per stanza

Decidi in anticipo quanto tempo dedicare alle tue pulizie di primavera, con date da segnare in calendario, in modo da non avere scuse. Ti consigliamo anche di stilare una lista con tutte le cose da fare ed il tempo che ti servirà per portare a termine ciascun compito. È fondamentale definire quindi un programma di massima per le tue pulizie di fino. Calcola delle durate fisse per ogni faccenda domestica da non superare, in modo da non sprecare tempo prezioso.

Puoi procedere in due modalità. Concentrare tutte le faccende domestiche in un solo giorno, avvalendoti dell’aiuto magari dei tuoi famigliari od amici. Considerando i vari compiti che ci sono da fare, sarebbe impossibile riuscire a fare tutto da sola in una giornata o poco più. In alternativa, suggerisco di arrivarci in modo organizzato, con calma, facendo ogni settimana qualcosa, anche solo mezz’ora al giorno. Decidi tu il tempo da poter dedicare in base ai tuoi impegni.

Dai un ordine di priorità ai lavori, partendo da quelli che ami meno fare e sono più pesanti, in modo che quando sarai più stanca ti troverai ad affrontare le pulizie più leggere.

Procurati tutto il necessario per pulire casa: stracci, spugne, panni in microfibra, spray, detergenti, detersivi, aspirapolvere. Un consiglio da non sottovalutare, poiché ti permetterà di non dover interrompere le pulizie di primavera per andare a comprare il prodotto necessario.

Infine, organizza le tue pulizie di primavera procedendo una stanza per volta, in modo ordinato. Questo non solo ti consentirà di evitare di lasciare lavori incompleti ma soprattutto avrai anche la soddisfazione di vedere una stanza già pulita.

2) Decluttering: elimina il superfluo

Prima di pulire procedi a riordinare ed eliminare tutte le cose inutili, accumulate ormai da mesi, di cui ormai puoi fare benissimo a meno. È la pratica chiamata decluttering: eliminare il superfluo. Puoi ovviamente regalarli, riciclarli o darli in beneficenza.

La giapponese Marie Kondo, divenuta guru internazionale sul tema del decluttering dopo il successo del bestseller mondiale “Il magico potere del riordino”, ha ideato appunto il metodo “Konmari”. Seguendo questo metodo giapponese potrai liberarti delle cose inutili, con un effetto non solo sulla casa, ma molto più profondo su te stesso. Questa attività legata al riordino migliora la capacità decisionale e la fiducia di sé stessi, svincolandosi dal legame con il passato.

3) Il cambio dell’armadio

Un’altra attività importante da fare durante le pulizie di primavera è il cambio dell’armadio. Il posto più complicato da riordinare, soprattutto per le donne. Mentre lo fai, approfitta per eliminare tutto ciò che non ti metterai più.

Pensaci bene, se ormai è un paio d’anni che non indossi più un capo d’abbigliamento, puoi tranquillamente farne a meno. Non dimenticarti di pulire gli armadi prima di rimettere dentro i vestiti che hai deciso di tenere. Pulisci bene tutti i cassetti, le ante, gli interni e le stecche dove appendi gli abiti. Procedi con un panno umido e del detersivo delicato.

4) Procedi pulendo dall’alto verso il basso

Una volta che avrai riordinato, eliminato il caos ed il superfluo, potrai finalmente iniziare a pulire approfonditamente, procedendo stanza per stanza. C’è un consiglio fondamentale da seguire: la regola è pulire dall’alto verso il basso.

Quindi bisogna iniziare togliendo tutte le ragnatele, spolverare i lampadari, sopra gli armadi, gli infissi, scaffali, tutto con un panno in microfibra leggermente inumidito. Passa ogni stanza dall’alto verso il basso, per evitare di sporcare laddove avevi già pulito. Solo dopo passerai l’aspirapolvere e per ultimo laverai i pavimenti.

10-consigli-pulizie-primavera-impresa-pulizie-carra-milano-monza-brianza

Cosa non deve mai mancare nelle tue pulizie di primavera?

Le pulizie di primavera sono l’occasione per pulire tutto ciò che non viene fatto regolarmente (come possono essere i pavimenti, i sanitari, la cucina). Quindi cosa non deve mai mancare nelle tue pulizie primaverili? Continuiamo con i nostro consiglie e vediamo insieme le pulizie straordinarie da affrontare.

5) Pulire le tende

In occasione delle pulizie di primavera, devi pensare anche alla pulizia delle tende. Le tende devono essere lavate almeno ad ogni cambio di stagione, soprattutto dopo l’inverno. A seconda del tessuto, puoi portarle in lavanderia oppure lavarle in lavatrice con un lavaggio a media temperatura. Ti consiglio di aggiungere qualche goccia di olio essenziale profumata.

Nell’attesa che siano pronte, con uno straccio occupati di lavare le stecche che le sostengono per eliminare la polvere. Procedi poi pulendo gli infissi e vetri. Uno dei lavori più importanti è proprio la pulizia di vetri, infissi e tapparelle, da non tralasciare per una completa pulizia di primavera.

Appena le tende saranno lavate e profumate, puoi appenderle direttamente senza doverle stirare. Si asciugheranno appese, rilasciando un profumo inebriante nell’aria.

6) Pulire i tappeti

Come puoi benissimo immaginare anche i tappeti sono ricettacolo di polvere, peli di animali domestichi o eventuali altri residui portati dall’esterno. La pulizia dei tappeti si differenzia in base alla tipologia di materiale con cui sono realizzati, lana, seta, cotone o sintetico. Non tutti i prodotti sono quindi universalmente adatti, bisogna infatti prestare molta attenzione a non rovinarli.

La pulizia di un tappeto, in realtà, meriterebbe un capitolo a parte. Ciò che consigliamo sicuramente di fare, anche più frequentemente, è di pulire attentamente con l’aspirapolvere entrambi i lati del tuo tappeto. Seguire questa corretta abitudine igienica garantisce la rimozione efficace della polvere ed evita che lo sporco si fissi sui tessuti.

7) Lavare mensole e librerie

È giunto il momento di lavare anche mensole e librerie. Approfitta delle pulizie di primavera per togliere tutto quello che c’è sopra a mensole e librerie: libri, oggetti, fotografie, ricordi. Ogni mensola deve essere lavata ed igienizzata. Passa inoltre, un panno in microfibra umido sui soprammobili in modo da eliminare la polvere accumulatasi.

8) Pulisci divani, poltrone e letti.

Un altro dei compiti da non tralasciare è la pulizia di divani, poltrone e persino del tuo letto. Procedi con l’aspirapolvere ed aspira cuscini ed imbottiture, in modo da eliminare la polvere. Sfodera poi divani e poltrone. In base al tessuto, porta i rivestimenti in lavanderia o lavali in lavatrice. Fai sempre attenzione alle etichette.

Passiamo alla camera da letto. Porta il piumone in lavanderia, mettilo sottovuoto per risparmiare spazio e riponilo nell’armadio. Se puoi, fai prendere aria e luce anche al tuo materasso per farlo rinfrescare.

In alternativa puoi pulire i materassi aspirando ambedue i lati, cospargili di bicarbonato, e lascia agire circa due ore per igienizzarli. Alla fine, ripassa l’aspirapolvere. Quando lo riponi di nuovo sul letto fai attenzione a voltarlo dall’altro lato.

9) Pulizia di fondo della cucina

La cucina è solitamente il luogo che si pulisce giornalmente. Quello che però non si pulisce con una certa frequenza sono gli interni dei mobili. Svuota quindi tutti gli armadietti della cucina. Pulisci sopra e dentro i mobili. Non dimenticarti degli elettrodomestici. Non guasta infatti una pulizia approfondita di forno e frigorifero.

10) Pulizia di porte ed esterni

Infine non tralasciare i caloriferi, le porte, balconi, terrazze e giardini.

Se dopo tutti questi nostri consigli, le pulizie di primavera risultano ancora troppo pesanti, ti veniamo in aiuto. Puoi rivolgerti all’Impresa di Pulizie Carra per le pulizie di fino del tuo appartamento. Sono lavori pesanti e noiosi, che richiedono più tempo e fatica della pulizia quotidiana. Se durante l’anno porti avanti con più facilità tutti gli altri piccoli compiti, la pulizia di primavera è sicuramente un’altra storia.

Chiamaci subito per una consulenza gratuita e senza impegno:+39 3403414637, oppure scrivici a a.carra@impresadipuliziecarra.it

Nel frattempo, iscriviti alla nostra newsletter e continua a seguire il nostro blog, preziosi consigli verranno pubblicati presto.

Iscriviti subito alla nostra newsletter