Categories
Consigli per la raccolta differenziata

Il nuovo sacco blu per la raccolta differenziata

Con questo articolo, vorrei aiutare a fare chiarezza in alcuni comuni della provincia di Monza Brianza, in cui è stato introdotto il nuovo sacco blu per la raccolta differenziata.  Si tratta dei comuni di SevesoSeregnoBovisio Masciago. Il sacco blu sostituisce definitivamente il sacco grigio per il rifiuto secco indifferenziato. Molti cittadini infatti si stanno ancora facendo tante domande sul suo utilizzo e vorrei dare loro alcune risposte.

Il nuovo sacco blu per la raccolta differenziata è munito di microchip (TAG RFID abbinato alla persona/famiglia) con il quale si provvederà alla misurazione dalla quantità di rifiuto effettivamente prodotta da ogni cittadino. La misurazione avverrà sulla base del numero di sacchi blu prodotti, e non sulla base del peso degli stessi. I sacchi infatti verranno contati e non pesati.

Il vecchio sacco di colore grigio non verrà più utilizzato. Restano quindi in vigore tutte le altre modalità di raccolta differenziata dei rifiuti.

Ti ricordo che plastica e lattine vengono raccolte nel sacco giallo (imballaggi di plastica, contenitori di alluminio ed acciaio e contenitori di poliaccoppiato per bevande). Carta e cartone saranno raccolti separatamente (ridotti in volume in sacchi di carta o legati con spago).

nuovo-sacco-blu-raccolta-differenziata-monza-brianza

Cosa inserire nel nuovo sacco blu per la raccolta differenziata

Nel sacco blu vanno gettati tutti i rifiuti che non si possono differenziare, oltre ad esempio gli stracci, giocattoli non elettronici, i rasoi usa e getta, gli spazzolini non elettronici, gli assorbenti e pannolini, la cancelleria (biro, portapenne, penne, inserti,..), i mozziconi di sigaretta, i guanti.

Cosa non è possibile inserire

Non è possibile inserire nel sacco blu tutti i rifiuti che si possono differenziare come gli imballaggi in plastica e le lattine, carta e cartone, umido e vetro, ma anche le pile, i farmaci, le lampadine led, i telefonini, il ferro ed i rottami, i rifiuti elettrici ed elettronici (anche di piccole dimensioni MP3, radio,…), i calcinacci, gli ingombranti (anche se di piccole dimensioni).

Un volta terminata la propria dotazione sarà possibile ritirare i sacchi utilizzando i distributori automatici sul proprio territorio.

Per maggiori informazioni Gelsia ti aiuta digitando il rifiuto che non sai dove buttare comunicandoti esattamente in che sacco dovrai provvedere a smaltire il rifiuto stesso.

Continua a seguire il nostro blog, ecco altri consigli :

Buona raccolta differenziata a tutti!

Alessandro Carra

Impresa di pulizie Carra

Iscriviti subito alla nostra newsletter