Categories
Consigli per la pulizia della casa

Come pulire caloriferi e termosifoni

Purtroppo il freddo sta arrivando e tra poco dovrete accendere i caloriferi, se qualcuno di voi non l’ha già fatto. Indispensabile pulirli e spolverarli in vista del loro utilizzo futuro. Ma come pulire i caloriferi? Vediamo insieme come fare.

Ricordati che il termosifone acceso attiva polvere e sporcizia, causando anche rischi di salute a chi è allergico. Togli la polvere che vi si accumula per rendere l’aria di casa più salubre. Inoltre questo è il primo passo per evitare problemi di manutenzione e conservare il buon funzionamento dei caloriferi.

Reperisci il materiale necessario per pulire i caloriferi

Prima di metterti all’opera munisciti di:

  • spazzola a manico lungo pulisci polvere o scovolino per bottiglie nelle fessure più strette
  • phon
  • aspirapolvere
  • spugnetta morbida non abrasiva
  • panno morbido
  • secchio
  • fogli di giornale o teli
  • 1 litro d’acqua calda
  • ½ bicchiere di alcol
  • ½ bicchiere di aceto bianco
  • 4 gocce di detersivo per i piatti

Pulire i caloriferi: procedimento

Prima di procedere devi spegnere il termosifone e farlo raffreddare. Puoi togliere la polvere utilizzando una speciale spazzola a manico lungo pulisci polvere. Questo arnese riesce a catturare la polvere ed eliminarla negli angoli più difficili, in quanto essendo affusolata si restringe in base alla differente grandezza delle fessure.

In alternativa se non si è dotati dell’apposito strumento puoi rimuovere la polvere con l’aspirapolvere se provvisto di beccuccio lungo e stretto.

Abbiamo un altro trucchetto, sistemate uno straccio bagnato dietro il calorifero ed uno sul pavimento. Con l’aiuto del phon, azionate il getto d’aria fredda del phon, lo sporco andrà ad imprigionarsi direttamente sul panno umido.
Dopo avere effettuato questo passaggio lavali.

Prepara una miscela con 1 litro d’acqua calda, ½ bicchiere di alcol, ½ bicchiere di aceto bianco e 4 gocce di detersivo per i piatti. Proteggi il pavimento ed i mobili nelle vicinanze (con giornali o teli) e spruzza la miscela sulla superficie e dentro ogni singola fessura. Lo sporco colerà a terrà. La parte esterna può essere tranquillamente pulita con una spugnetta morbida non abrasiva. Mi raccomando risciacqua bene con acqua. Cambia l’acqua più volte finché non resterà pulita.

Alla fine asciuga con un panno asciutto morbido.

pulire-caloriferi-termosifoni

Quando pulire i termosifoni

Ovviamente questo non deve essere fatto giornalmente. Si consiglia in primavera appena vengono spenti o in autunno prima dell’accensione di fare una pulizia più accurata, ma abitualmente togli la polvere per mantenere l’aria più salubre.

Pulire i caloriferi internamente

Se si vuole pulire davvero a fondo un calorifero sarebbe consigliabile prima della pulizia esterna provvedere alla pulizia interna del calorifero.
Pulire il termosifone dentro serve per rimuovere eventuali bolle d’aria che possono causare un ridotto funzionamento dell’impianto. Dovete quindi aprire la valvola utilizzando una pinza, far uscire l’acqua scura in una bacinella, richiudere la valvola, appena il calorifero finisce di sfiatare.

In alcuni casi, per effettuare la pulizia dei termosifoni è preferibile rivolgersi ad uno specialista. Ovvero quando si ha poco tempo a disposizione, si è allergici alla polvere, il numero di termosifoni presenti in casa è particolarmente elevato e ci sono danni strutturali, ruggine o perdite.

In questo caso l’Impresa di pulizie Carra è a vostra disposizione, non esitate a chiamarci per un preventivo gratuito e senza impegno. Continuate a seguirci, presto vi svelerò altri preziosissimi consigli.

Alessandro Carra

Impresa di pulizie Carra

Iscriviti subito alla nostra newsletter